+39 02 66012755 / info@jacopobarillari.it
Apr 07

Per combattere il femminicidio – parte 3

Ciao e ben trovata! Negli scorsi articoli ti ho parlato dell’importanza dell’atteggiamento mentale e della conoscenza del problema. Puoi trovare gli articoli qui e qui.

Oggi parliamo invece di… te.

3: Conoscenza di come comunichi

Di tutte le parti in gioco, tu sei l’unica su cui puoi aver pieno controllo e, allo stesso tempo, costituisci la risorsa più preziosa che tu possa desiderare. Quando prendi coscienza di chi sei, di come pensi, di cosa pensi, di come respiri, di come ti muovi, di come ti relazioni con le altre persone, di cosa sei capace di fare, allora puoi cominciare a recuperare potere sulla tua vita.

Secondo Paul Watzlawick, psicologo, filosofo ed autore del famoso testo “Pragmatica della comunicazione umana”, non possiamo non comunicare. Vale a dire che in ogni momento comunichiamo, anche quando pensiamo di non starlo facendo. Le parole sono comunicazione, i gesti sono comunicazione, le azioni sono comunicazione. E se ci pensi bene, anche il silenzio è comunicazione. Da questo deriva che molti dei messaggi che invii, avvengono attraverso una comunicazione di cui non sei consapevole.

Come ti muovi trasmette un messaggio ben preciso: ad esempio attraverso la tua postura e la tua camminata puoi trasmettere sicurezza o insicurezza. Ti invito a fare questo piccolo esperimento: la prossima volta in cui ti capita di essere in mezzo ad altre persone (bar, ristoranti e mezzi pubblici sono luoghi ideali!) metti via il telefono, spegni la musica e comincia a guardarti intorno: osserva le persone, nota come si muovono, come si pongono le une verso le altre. Riuscirai facilmente ad individuare quali di essere sono felici, quali sono tristi, quali sono arrabbiate e via dicendo.

Nella mia esperienza la maggior parte delle persone (ed i maschi forse di più) non ha idea, tanto per fare un esempio, dell’espressione facciale che ha sul viso. Bel problema, perchè uno dei criteri che un predatore impiega per selezionare la preda è la comunicazione non verbale di questa: una donna che mostra insicurezza e bassa autostima sarà presa più facilmente di mira perchè costituisce un bersaglio facile da colpire. Difficilmente opporrà resistenza o chiederà aiuto. Non si tratta di essere come il Dr. Lightman, protagonista della serie televisiva Lie To Me,  la così detta “lettura a freddo” è una competenza che un predatore sviluppa presto (in realtà ce l’abbiamo tutti, ma diventa più latente se non viene stimolata) e sulla quale affida la propria vita. Ed il fatto che sia una competenza è una buona notizia, perchè vuol dire che può essere appresa e perfezionata!

Inoltre la tua comunicazione non verbale non solo influisce su come le altre persone ti percepiscono, ma fa altrettanto su di te: quando sei felice, tutto il tuo corpo esprime la gioa che provi. Ti senti felice, ti comporti da persona felice, ti parli da persona felice.

A seconda di come parli a te stessa, crei quello stato emotivo piuttosto che quell’altro. E lo stato emotivo è direttamente responsabile delle risorse che tu percepisci di avere. Detto in parole semplici, come tu ti senti influisce su quello che pensi di poter fare o non fare e come tu ti parli influisce su come tu ti senti. Come diceva un mio trainer di PNL “non è quello che dici ad alta voce, ma quello che ti sussurri nell’orecchio“.

Molto stretto a questo c’è il concetto di “autostima” che altro non è che le azioni che tu compi per darti un valore: parlarti in maniera positiva, equilibrata, fiduciosa crea uno stato che in coaching si definisce “potenziante”, vale a dire che, facendoti percepire a disposizione più risorse, ti migliora la vita. Uno stato potenziante rende possibile poter compiere azioni che vanno a riempire il contenitore della tua autostima: più ti dai valore e più compi azioni che ti danno valore e così via.

E’ tutto collegato.

Più ritieni di essere una persona di valore, più sarai disposta a fare qualsiasi cosa per preservarti e proteggerti. Incluso infilare un dito nell’occhio alla persona che ti sta strappando i vestiti di dosso.

Fammi sapere cosa ne pensi, ti aspetto settimana prossima con la 4 parte.

Se vedum prest,

Jacopo

Clicca qui per iscriverti gratuitamente alla newsletter!

Categorie

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER!

VAI AL MODULO DI ISCRIZIONE

© Jacopo Barillari - Privacy Policy - P.Iva 09016590961